Atena Lucana - informazioni turistiche Hot

http://www.webcilento.com/media/reviews/photos/thumbnail/204x204s/9a/88/2a/Atena-Lucana1-50-1392126563.jpg
0   1   0

Dove

Indirizzo
Atena Lucana via indipendenza

Atena Lucana è un paese del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano posto sul versante nord, al confine con la Basilicata. Sorge su un colle nella parte occidentale della valle ad un'altitudine di 625 metri sul livello del mare.

E' la più antica cittadina del Vallo di Diano come testimoniano i resti di mura megalitiche, le quali risalgono all'età preromana. Nei tempi seguenti i Greci ne fecero un ricco centro commerciale della Magna Grecia, data la sua posizione di cerniera tra la Val d'Agri e quella del Tanagro. Sotto il dominio dei Lucani, poi, fu importante "oppidum" e fiorente "municipium" quando, infine, fu conquistata dai Romani. In età imperiale si arricchì di testimoniati templi a: Cibele, Giove, Esculapio, Ercole, oltre che di terme e di un anfiteatro. Eminenti studiosi, inoltre, affermano che già in età Repubblicana, si aveva la presenza di un foro lastricato, posto in alto, alla micenea. Verso il IX secolo d.C. fu distrutta dai Saraceni, mentre nel Medio Evo si succedettero nel dominio vari feudatari. Agli inizi del XIX secolo Atena conobbe un periodo di impoverimento che costrinse numerosi cittadini ad emigrare nelle lontane Americhe. Le mancate condizioni vitali si protrassero sino alla metà del secolo scorso, quando parte della popolazione emigrò nei paesi del nord Europa. Oggi, sebbene l'economia locale abbia radici agro-pastorali, l'impulso di nuove tecnologie, la qualificazione professionale, oltre ad innumerevoli investimenti, hanno promosso l'espandersi di attività artigianali e commerciali.

Il nome pare derivare da un pre-latino *ater-, nero", forse dal fiume che scorreva nella città, la specifica Lucana fu aggiunta nell'Ottocento.

Dominato dal Castello, il centro storico di Atena Lucana, si presenta ai turisti come un labirinto fitto di stretti vicoli, archi, piccole costruzioni tutte in pietra, lo stesso materiale caratteristico delle lavorazioni artigianali che si tramandano ancora fino ai nostri giorni. Moltissime sono le Chiese aperte al culto tra le quali la Chiesa di San Nicola edificata tra la fine del IX e gli inizi del X secolo d.C.; la Chiesa di Santa Maria Maggiore edificata sulle rovine di un edificio romano e la prima notizia risale al 23 agosto del 967 quando venne designata come Ecclesia Archipresbyteralis; Il Santuario di S. Ciro che è tra le chiese più antiche di Atena risalente al secolo XI e sorge sul sito di un tempio romano, sacro alla dea Cibele; La Cappella di S. Giuseppe di origine medievale come dimostra l'affresco del XIV secolo sopra il portale d'ingresso; La Cappella delle Anime del Purgatorio o di S. Sofia che fu eretta nei pressi dell'anfiteatro romano e intitolata inizialmente a S.Sofia; Il Santuario di Maria SS. della Colomba posto fuori dal centro dell'abitato e si allunga sopra l'omonima valle detta della Palomba. Il culto è legato alla miracolosa apparizione della Vergine SS. ad un pastore che avendo smarrito un giovenco tra le forre e le scoscede della roccia lo ritrovò prostrato dinanzi ad una sacra immagine mariana posta in un incavo di un albero.

Mappa

Social Share

Località vicine

Distanza: 0.96 Km
Distanza: 6.07 Km
Distanza: 6.16 Km


Vuoi il tuo banner qui?

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo