Torraca- informazioni turistiche Hot

http://www.webcilento.com/media/reviews/photos/thumbnail/204x204s/06/b4/cc/torraca-46-1393437690.jpg
0   3   0
Per le informazioni su Torraca si ringrazia:
Giuseppe Cammarano



Dove

Indirizzo
Via Fenice
Città

Torraca è un paese del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano posto a 452 metri sul livello del mare, sulle falde del monte Cocuzzo, nella valle del Bussentino. L'etimologia del nome è incerta, forse, il nome è legato probabilmente alla presenza di una torre. Ha le caratteristiche di un antico borgo medievale con la presenza di un castello baronale, che sorge su uno sperone roccioso intorno al quale si sviluppa concentricamente il borgo. Esso fu costruito nel XVI sec. sui resti di un castello alto-medioevale e appartenne all'illustre famiglia Palamolla, il cui stemma, databile fine '500 inizio '600, si trova all'ingresso, fiancheggiato da due cariatidi dipinte. La costruzione di diverse chiese fa eco a una notevole religiosità avuta durante i secoli passati, tra cui spicca la chiesa madre dedicata al Santo Patrono S. Pietro Apostolo ( fu presumibilmente eretta verso la fine del IX secolo) e la chiesetta situata a pochi chilometri dal paese eretta in onore di Maria SS dei Cordici, oggi Santuario (sovrasta tutto il Golfo di Policastro con un panorama suggestivo e spettacolare. Il Santuario ha origini molto antiche, già nel 1626 era nota Santa Maria de Corticibus e vi veniva celebrata la Messa per i devoti fedeli.). Si segnalano anche varie cappelle sparse nel piccolo centro, tra le quali la Cappella della Congrega, che affaccia nella medesima piazza della chiesa madre; la cappella di sant'Anna, poco distante; la cappella di sant'Antonio, in località san Rocco; la cappella di san Michele, nei pressi del castello baronale; la cappella dedicata alla Madonna di Loreto (ru Rito, in dialetto torrachese) in località "Salita Madonna del Rito". Vi sono poi, fuori dall'abitato, in località san Fantino, i resti di una chiesetta un tempo intitolata a san Fantino, monaco e santo basiliano che ha operato nel Cilento. La presenza di questa importante figura testimonia come radicata sia stata la presenza dei monaci di rito greco nella Lucania costiera: il golfo di Policastro può a giusta ragione essere considerata la propaggine più estrema della regione del Mercurion, culla del monachesimo greco orientale. Testimonianza di questa influente presenza greca nella zona sono, oltre alla detta cappella, gli imponenti resti di un monastero greco che affaccia sulla baia di Sapri, a metà strada tra l'abitato di Torraca e la vicina Sapri; i resti della importante badia di San Giovanni a Piro, di cui fu abate l'illustre umanista di Tessalonica Teodoro Gaza; la chiesa della Madonna di Grottaferrata di Rofrano. Della cappella torrachese di San Fantino oggi non restano che muri spogli, dai quali si può ancora riconoscere l'abside.

Immagini

Castello Torraca

Mappa

Social Share

Località vicine

Distanza: 4.09 Km
Tortorella Panorama
Distanza: 4.24 Km
Sapri E il Golfo
Distanza: 4.51 Km


Vuoi il tuo banner qui?

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo