Felitto- informazioni turistiche Hot

http://www.webcilento.com/media/reviews/photos/thumbnail/204x204s/1d/2e/f3/felitto-100-1392400002.jpg
0   1   0

Dove

Indirizzo
Via Aldo Moro
Città

Felitto è un paese del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano posto a 275 metri sul livello del mare, lungo la valle del fiume Calore. Le origini di Felitto risalgono agli albori della civiltà italica ad opera di popoli che si insediarono lungo le rive del fiume Calore (lucano), in un territorio molto buono, sia per la fertilità del terreno, sia per la mitezza del clima. Il centro abitato fu costruito su uno sperone roccioso per difendersi più facilmente dagli invasori. Infatti, era protetto a sud ovest da un' alta ed inaccessibile rupe, ad est e a nord da una poderosa cinta muraria fortificata con tredici torri e quattro porte, di cui ancora restano valide testimonianze. Molto suggestiva è l'ipotesi di un origine greca, ad opera degli Enotri, suffragata da una pianta topografica tipicamente greca, con estensione est – ovest e dove oggi c'è il maestoso Castello medioevale, forse allora era l'acropoli. Il toponimo di Felitto, infatti, si fa anche derivare dal verbo greco "Fhiuletto", che significava guardare, vigilare, con riferimento allo stemma di Felitto che presenta un gallo su un olmo. Altra ipotesi lo fa derivare da Filix e Ictus, cioè paese delle felci e delle trote, assai diffuse le prime sulle colline e nei castagneti e le seconde nel fiume Calore. Oggi Felitto è famoso particolarmente per i Fusilli, delizia dei buongustai e di tutti coloro che amano consumare un piatto gustoso e genuino. Ma Felitto è anche il paese delle Gole del Calore. Le ormai rinomatissime Gole sono diventate meta costante dei turisti italiani e stranieri. Vero e proprio laboratorio naturale che richiama biologi, botanici, geologici, naturalisti, ornitologi, non solo per la presenza della lontra ma anche per le caratteristiche climatiche e per le notevoli varietà della flora; tra l'altro, vi sono state identificate diverse specie di Felci, di cui 73 rare e 3 rarissime. Le Gole sono anche il regno dei canoisti e degli appassionati di trekking. In un edificio del centro storico è allestito il Museo della Civiltà Contadina ed Artigiana, nato con l'intento di raccogliere, custodire e tramandare la memoria degli oggetti caratteristici della quotidianità della civiltà rurale. Nelle varie stanze è stato ricostruito l'aspetto degli ambienti domestici, dalla cucina alla stanza da letto, servendosi di oggetti ed arredi originali, recuperati dalle abitazioni del centro storico e del territorio. Numerosi sono, inoltre, gli attrezzi e gli arnesi che riportano alla memoria le botteghe degli artigiani ed il lavoro dei campi.

Mappa

Social Share

Località vicine

Distanza: 2.83 Km
Distanza: 3.28 Km
Distanza: 3.9 Km


Vuoi il tuo banner qui?

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo