Auletta- informazioni turistiche Hot

http://www.webcilento.com/media/reviews/photos/thumbnail/204x204s/b7/03/82/auletta-51-1392126630.jpg
0   1   0

Dove

Indirizzo
Auletta via provinciale
Città

Auletta è un paese del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano fiancheggiato a valle dal Fiume Tanagro che attraversa tutto il territorio fino ad incrociarsi con l'affluente Fiume Bianco nei pressi dell'area industriale di Buccino.

Secondo una leggenda citata dall'abate Giovan Battista Pacichelli, Auletta sarebbe stata fondata da Auleto, compagno di Enea.
Alcuni storici invece affermano che il termine Auletta sia un fitonimo: dal momento che la zona è piena di ulivi (Olea europaea), si fa derivare il nome proprio da "olea". Ad avvalorare tale tesi sono stati trovati documenti notarili nei quali la città è nominata come "olibola" nel 1095 e come "olivola" nel 1131. Intorno all'anno Mille, sorsero nel paese molte chiese e l'eremitaggio di San Giacomo sul monte omonimo. All'incirca nella stessa epoca, Auletta era fortificata e ad essa si poteva accedere attraverso tre porte corrispondenti ad altrettante strade: Porta del Castello, Porta del Fiume e Porta Rivelino o Piano.

Nel Centro Storico di Auletta vi è una piccola ma caratteristica piazzetta di un fascino ancora intatto, il "largo Santi Quaranta", da cui si diramano varie stradine anguste e scalette che lo attraversano. Accanto al Castello Marchesale, nella piazzetta detta "Campitello", si trova la "Chiesa di Santa Maria delle Grazie", risalente ai primi secoli dopo l'anno Mille, che dal XVIII secolo in poi ha ospitato la congregazione laica della Carità. Tra i Palazzi Gentilizi, ricordiamo quello dei signori Carusi, quello dei De Maffutiis, dei Fallace, dei D'Amato, dei Mari (che ospitò Garibaldi nel 1860) dei Gambino e dei Caggiano. Ancora visibile è Il Casino dei Monaci costruzione che è stata a lungo dimora estiva dei monaci benedettini. I fedeli di Auletta si riuniscono nella Chiesa parrocchiale di San Nicola di Mira, già documentata nel Trecento e la Chiiesa Santa Maria Assunta edificata tra il Cinquecento e il Seicento in seguito a una pestilenza che colpì la zona.

Mappa

Social Share

Località vicine

 cascata a Velo di sposa del torrente Negro Pertosa
Distanza: 2.63 Km
Distanza: 4.37 Km
Distanza: 4.48 Km


Vuoi il tuo banner qui?

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo