Carciofo Bianco di Pertosa - Presidio Slow Food - VIDEO

+WebCilento

Il Carciofo Bianco di Pertosa è un particolare tipo di carciofo dal colore chiarissimo, verde tenue, bianco argenteo che viene coltivato nei comuni di Pertosa, Auletta, Caggiano e Salvitelle.

Le sue infiorescenze sono grandi, rotonde, globose, senza spine, con un caratteristico foro alla sommità.

Le particolarità del Bianco di Pertosa sono numerose, ma su tutte vanno segnalate la resistenza alle basse temperature, la colorazione tenue (un verdolino chiaro, quasi bianco), la dolcezza e la straordinaria delicatezza delle brattee interne.

Caratteristiche che lo rendono un ottimo carciofo da mangiare crudo, magari in pinzimonio con l'olio extravergine di oliva della zona. Ideale matrimonio gastronomico che unisce anche le due principali vocazioni agricole dell'area: i minuscoli campi di carciofi (quasi sempre di poche centinaia di metri quadri), infatti, tradizionalmente si alternano agli olivi.

Il presidio

Ad oggi appena tre ettari sono destinati al carciofo Bianco, divisi fra una trentina di contadini che coltivano perlopiù per il consumo familiare in piccoli appezzamenti ai bordi dei campi.

Una realtà produttiva marginale quindi, eppure le potenzialità di questo prodotto sono straordinarie. Le rare qualità organolettiche, unite alla sua salubrità (la coltivazione, se pure priva di certificazione, è assolutamente naturale, non prevedendo né trattamenti, né concimi chimici), fanno del carciofo Bianco un possibile traino per tutta l'economia agricola della zona.

I produttori, che si sono subito riuniti in un consorzio, sono supportati dagli studi e dalla consulenza scientifica della dottoressa Rosa Pepe, ricercatrice presso l'Istituto Sperimentale per l'Orticoltura di Pontecagnano.

L'obiettivo è di ritrovare un mercato per questo prodotto, coinvolgendo innanzitutto la ristorazione locale. Dato che questo carciofo è eccellente sott'olio, a Pertosa alcuni produttori hanno anche avviato la trasformazione dei carciofini in olio extravergine di oliva Dop Colline Salernitane.

Stagionalità

La raccolta si effettua dalla metà di aprile alla fine di maggio secondo l’andamento stagionale.

Video

Info e contatti:

Giovanni Pucciarelli
tel. 0975 397184 - 330 768273
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.alicidimenaica.it

Commenti

Social Share

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo