Emanuele Scifo: lettera aperta ai media

+WebCilento

Pubblichiamo la lettera aperta che l'Associazione SOS Sorriso di Camerota ha inviato ai media locali e nazionali. Aiutateci a diffonderla.

Spett.le redazione, sono il presidente dell'Associazione Sos Sorriso, una piccola realtà della provincia di Salerno (Camerota), pochi fondi e tanto impegno all'insegna del volontariato per portare un sorriso a un anziano, un ammalato, un amico in difficoltà.

Sarò breve, per provare a trasmetterLe l'urgenza che muove queste righe, il tempo che per qualcuno non c'è. Limitato, certo, per tutti, ma così paurosamente tangibile per qualcuno.

Per un ragazzo, nello specifico, non ancora diventato uomo, 33 anni: Emanuele Scifo affetto da pseudo ostruzione intestinale cronica aggravata da una gastroparesi, malattia rarissima che lo ha portato in pochi mesi a toccare i 40 kg e che potrebbe essere debellata solo attraverso un trapianto.

Un trapianto delicato, non praticato in Italia, che coinvolgerebbe 5 organi. Un trapianto da effettuarsi a Miami, che rappresenterebbe, purtroppo, l'unica strada. Emanuele è straordinariamente forte, straordinariamente fiducioso.

Emanuele si batte per accedere a quella strada, così lontana, così costosa. UN MILIONE E DUECENTOMILA euro per la precisione. Noi crediamo che quella strada, che la scienza chiama possibilità, non possa e non debba essergli negata.

La possibilità NON si compra, la possibilità NON può essere solo figlia snaturata del denaro.

Ha chiesto aiuto alle nostre comunità, non è bastato.

Ha chiesto alla politica, ma la politica ha tergiversato, poi facilmente dimenticato.

Unico nel Bel Paese a soffrire di questa patologia, Emanuele è forse destinato a morire? Dove sono i fondi da devolvere alla sua causa? Lontano dalle campagne elettorali, impegnata nel fingere di impegnarsi, dov'è quella politica che ci ha messo in ginocchio? Che voglia concedere ad un suo cittadino il colpo di grazia? Un italiano, un giovane infermiere sta morendo nella più TOTALE INDIFFERENZA DELLO STATO.

Per Emanuele chiediamo speranza ed una cifra altrimenti IRRAGGIUNGIBILE!!!

Cordialmente, Sara Pellegrino

Commenti

Social Share

Vai all'inizio della pagina

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terze parti

Procedendo nella navigazione accetti il cookie disclaimer.

Approvo